WZ Sagittae - WZ Sagittae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
WZ Sagittae
Dati di osservazione Epoch J2000       Equinox J2000
Costellazione Sagitta
Ascensione retta 20 ore 07 m 36.5036 s
Declinazione + 17 ° 42 ′ 14,734 ″
Magnitudine apparente   (V) 15.20
7.0 - 15.5 B
Caratteristiche
Tipo spettrale DApe
Indice di colore U − B +1.45
Indice di colore B − V +1.49
Tipo variabile Nova nana
Astrometria
Velocità radiale (R v ) −51 km / s
Moto proprio (μ) RA:  71.635  mas / anno
dicembre:  -24.348  mas / anno
Parallasse (π) 22,1564 ± 0,0395  mas
Distanza 147,2 ± 0,3  ly
(45,13 ± 0,08  pz )
Orbita
Periodo (P) 82 min
Inclinazione (i) 77 ± 2 °
Semi-ampiezza (K 1 )
(primaria)
40 ± 10 km / s
Dettagli
UN
Massa 0,85 ± 0,04   M
Gravità superficiale (log  g ) 9.0  cgs
Temperatura 17.800  K
B
Massa 0,078 - 0,13   M
Altre designazioni
WZ Sge, Sge 1913, 2MASS J20073649 + 1742147, WD 2003 + 17.
Riferimenti a database
SIMBAD dati

WZ Sagittae ( WZ Sge ) è un cataclisma nano sistema stellare nova nella costellazione Sagitta . Consiste in una nana bianca primaria che orbita attorno a un compagno di piccola massa. La nana bianca ha circa 0,85 masse solari mentre la compagna è solo 0,08 masse solari. Ciò implica che la compagna è una stella di classe spettrale L2, anche se questo deve ancora essere confermato. La distanza da questo sistema è stata determinata dalla parallasse , ottenendo una distanza di 45,1 parsec.

WZ Sagittae è una nova cataclismica del periodo ultracorto, con esplosioni osservate nel 1913, 1946, 1978 e 2001. Durante l'esplosione ben osservata del 2001, la nova ha raggiunto una magnitudine visiva massima di 8,21. L'evento del 1913 fu il più brillante degli scoppi osservati, raggiungendo una magnitudine fotografica di 7.0.

Questa nova è classificata come una stella di classe SU Ursae Majoris , che è una sottoclasse della nova nana che produce quelle che vengono chiamate super esplosioni distanziate di diversi mesi, intervallate da esplosioni normali ogni poche settimane. Gli scoppi normali durano tipicamente 2-3 giorni, mentre un super scoppio dura alcune settimane. Tuttavia, WZ Sagittae è insolito in quanto si osserva solo per emettere superburst.

Le esplosioni di una nova nana sono causate quando la materia da un disco di accrescimento simile ad un anello diventa instabile. In questo sistema, la stella compagna è sufficientemente vicina alla nana bianca che il rigonfiamento di marea della prima si sovrappone al limite di Roche , consentendo alla materia di passare e accumularsi sul disco. Quando il disco raggiunge una temperatura critica, il gas collassa sulla nana bianca provocando il rilascio di energia potenziale gravitazionale .

Un superoutburst può essere causato da un'interazione di marea del disco di accrescimento con la stella donatrice, con conseguente maggiore deposito di materia sulla nana bianca. Nel caso di WZ Sagittae, tuttavia, gli effetti magnetici possono agire per aumentare la deposizione, con conseguente mancanza di normali esplosioni. A causa delle differenze temporali uniche nel tasso di superoutburst di questa nova, è stata designata la stella prototipo per una sottoclasse WZ Sagittae .

Il periodo orbitale di questo sistema è di 1.361 ore. Sulla base delle osservazioni delle eclissi del punto caldo sulla nana bianca (creato dalla caduta di materiale), il piano orbitale di questo sistema è inclinato di 76 ° ± 6 ° rispetto alla linea di vista dalla Terra .

Riferimenti

link esterno