Obergefell contro Hodges - Obergefell v. Hodges

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Obergefell v. Hodges
Sigillo della Corte Suprema degli Stati Uniti
Discussione 28 aprile 2015 Decisione
26 giugno 2015
Nome completo del caso James Obergefell , et al., Petitioners v. Richard Hodges , Direttore, Ohio Department of Health , et al.
Docket no. 14-556
Citazioni 576 US 644 ( più )
135 S. Ct. 2584; 192 L. Ed. 2d 609; 83 USLW 4592; 25 Fla. L. Fed settimanale. S 472; 2015 WL 2473451; 2015 US LEXIS 4250; 2015 BL 204553
Casi correlati Bourke v. Beshear , DeBoer v. Snyder , Stati Uniti v. Windsor , Tanco v. Haslam , Love v. Beshear .
Discussione Argomento orale
Annuncio di opinione Annuncio di opinione
Holding
Il quattordicesimo emendamento richiede che uno Stato autorizzi un matrimonio tra due persone dello stesso sesso e riconosca un matrimonio tra due persone dello stesso sesso quando il loro matrimonio è stato legittimamente concesso in licenza ed è stato eseguito fuori dallo Stato. La Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Sesto Circuito è stata revocata. Baker v. Nelson ribaltato.
Appartenenza al tribunale
Capo della giustizia
John Roberts
Giudici associati
Antonin Scalia   · Anthony Kennedy
Clarence Thomas   · Ruth Bader Ginsburg
Stephen Breyer   · Samuel Alito
Sonia Sotomayor   · Elena Kagan
Opinioni di casi
Maggioranza Kennedy, affiancato da Ginsburg, Breyer, Sotomayor, Kagan
Dissenso Roberts, affiancato da Scalia, Thomas
Dissenso Scalia, affiancato da Thomas
Dissenso Thomas, affiancato da Scalia
Dissenso Alito, affiancato da Scalia, Thomas
Leggi applicate
Cost. modificare. XIV
Questo caso ha ribaltato una o più sentenze precedenti
Baker contro Nelson (1971)

Obergefell v. Hodges , 576 Stati Uniti 644 (2015) ( / b ər ɡ ə f ɛ l / OH -bər-gə-FEL ), è un punto di riferimento per i diritti civili caso in cui la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che il il diritto fondamentale al matrimonio è garantito alle coppie dello stesso sesso sia dalla Due Process Clause che dalla Equal Protection Clause del Quattordicesimo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti . La sentenza 5-4 richiede che tutti i cinquanta stati , il Distretto di Columbia e le aree insulari celebrino e riconoscano i matrimoni di coppie dello stesso sesso agli stessi termini e condizioni dei matrimoni di coppie di sesso opposto, con tutti i diritti di accompagnamento e responsabilità.

Tra gennaio 2012 e febbraio 2014, i querelanti in Michigan, Ohio, Kentucky e Tennessee hanno intentato cause in tribunale distrettuale federale culminate in Obergefell v. Hodges . Dopo che tutti i tribunali distrettuali hanno deciso per i querelanti, le sentenze sono state appellate al Sesto Circuito . Nel novembre 2014, a seguito di una serie di sentenze della corte d' appello di quell'anno dal Quarto , Settimo , Nono e Decimo Circuito secondo cui i divieti a livello statale sul matrimonio tra persone dello stesso sesso erano incostituzionali, il Sesto Circuito ha stabilito che era vincolato da Baker v. Nelson. e ha trovato tali divieti costituzionali. Ciò ha creato una divisione tra i circuiti e ha portato a una revisione della Corte Suprema.

Deciso il 26 giugno 2015, Obergefell ha ribaltato Baker e richiede a tutti gli stati di rilasciare licenze di matrimonio alle coppie dello stesso sesso e di riconoscere i matrimoni omosessuali validamente celebrati in altre giurisdizioni. Questo ha stabilito il matrimonio tra persone dello stesso sesso in tutti gli Stati Uniti e nei suoi territori. In un parere a maggioranza redatto dal giudice Anthony Kennedy , la Corte ha esaminato la natura dei diritti fondamentali garantiti a tutti dalla Costituzione, il danno arrecato agli individui ritardando l'attuazione di tali diritti durante lo svolgimento del processo democratico e l'evoluzione della comprensione della discriminazione e la disuguaglianza che si è sviluppata notevolmente dopo Baker .

Prima di Obergefell , il matrimonio tra persone dello stesso sesso era già stato stabilito per legge, sentenza del tribunale o iniziativa degli elettori in trentasei stati, nel distretto di Columbia e nel Guam .

Azioni legali nei tribunali distrettuali

Il caso della Corte Suprema degli Stati Uniti di Obergefell contro Hodges non è il culmine di una causa. In definitiva, si tratta del consolidamento di sei casi giudiziari di grado inferiore, che originariamente rappresentavano sedici coppie dello stesso sesso, sette dei loro figli, un vedovo, un'agenzia di adozione e un direttore di pompe funebri. Quei casi provenivano da Michigan, Ohio, Kentucky e Tennessee. Tutte e sei le sentenze del tribunale distrettuale federale trovate per le coppie dello stesso sesso e altri ricorrenti .

Caso Michigan: DeBoer contro Snyder

Un caso è arrivato dal Michigan, coinvolgendo una coppia di donne e i loro tre figli. April DeBoer e Jayne Rowse hanno tenuto una cerimonia di impegno nel febbraio 2007. Erano genitori adottivi. Un figlio è nato il 25 gennaio 2009 e adottato da Rowse a novembre. Una figlia è nata il 1 ° febbraio 2010 e adottata da DeBoer nell'aprile 2011. Un secondo figlio è nato il 9 novembre 2009 e adottato da Rowse nell'ottobre 2011. La legge del Michigan consente l'adozione solo da single o coppie sposate. Di conseguenza, il 23 gennaio 2012, DeBoer e Rowse hanno intentato una causa presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale del Michigan (Southern Division, Detroit), DeBoer contro Snyder , sostenendo che la legge sull'adozione del Michigan era incostituzionale. Richard Snyder , l'imputato principale, era allora governatore del Michigan.

Durante un'udienza del 29 agosto 2012, il giudice Bernard A. Friedman ha espresso riserve sulla causa dell'azione dei querelanti, suggerendo di modificare la loro denuncia per contestare il divieto statale di matrimonio tra persone dello stesso sesso. I querelanti hanno modificato la loro denuncia di conseguenza il 7 settembre. Durante un'udienza il 7 marzo 2013, Friedman ha deciso di rinviare il caso fino a quando la Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso in Stati Uniti contro Windsor e Hollingsworth contro Perry , sperando in una guida. Il 16 ottobre Friedman ha avviato il processo per il 25 febbraio 2014. Il processo si è concluso il 7 marzo. Il 21 marzo Friedman ha deciso per i querelanti, concludendo che "senza un interesse legittimo prevalente, lo stato non può usare la sua autorità sulle relazioni interne per legiferare sulle famiglie. Non essendo riuscito a stabilire un tale interesse nel contesto del matrimonio tra persone dello stesso sesso, il [divieto di matrimonio statale] non può reggere ".

Casi dell'Ohio

Obergefell contro Kasich

Fuori dalla Corte Suprema la mattina del 26 giugno 2015, James Obergefell (in primo piano, al centro ) e l'avvocato Al Gerhardstein (in primo piano, a sinistra ) reagiscono alla sua storica decisione.

Due casi provenivano dall'Ohio, il primo che alla fine coinvolgeva una coppia di uomini, un vedovo e un direttore del funerale. Nel giugno 2013, in seguito alla decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti in Stati Uniti v. Windsor , James "Jim" Obergefell ( / b ər ɡ ə f ɛ l / OH -bər-gə-FEL ) e John Arthur deciso di sposarsi per ottenere riconoscimento legale della loro relazione. Si sono sposati nel Maryland l'11 luglio. Dopo aver appreso che il loro stato di residenza, Ohio , non avrebbe riconosciuto il loro matrimonio, hanno intentato una causa, Obergefell v. Kasich , presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale dell'Ohio (Western Division, Cincinnati) il 19 luglio 2013, sostenendo che lo stato discrimina le coppie dello stesso sesso che si sono sposate legalmente fuori dallo stato. L'imputato principale era il governatore dell'Ohio John Kasich . Poiché un partner, John Arthur, era malato terminale e affetto da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), volevano che il cancelliere dell'Ohio identificasse l'altro partner, James Obergefell, come suo coniuge superstite sul suo certificato di morte , sulla base del loro matrimonio nel Maryland . Il cancelliere locale dell'Ohio ha convenuto che discriminare la coppia sposata dello stesso sesso era incostituzionale, ma l'ufficio del procuratore generale dello stato ha annunciato piani per difendere il divieto di matrimonio omosessuale dell'Ohio.

Con l'avanzare del caso, il 22 luglio, il giudice distrettuale Timothy S. Black ha concesso la mozione della coppia, impedendo temporaneamente al cancelliere dell'Ohio di accettare qualsiasi certificato di morte a meno che non registrasse lo stato del defunto al momento della morte come "sposato" e il suo partner come "coniuge superstite" . Black ha scritto che "[l] h in tutta la storia dell'Ohio, la legge dell'Ohio è stata chiara: un matrimonio celebrato al di fuori dell'Ohio è valido in Ohio se è valido dove viene celebrato", e ha notato che alcuni matrimoni tra cugini o minori, mentre illegali se celebrati in Ohio, sono riconosciuti dallo stato se legali quando solennizzati in altre giurisdizioni. Il procuratore generale dell'Ohio Mike DeWine ha indicato che non avrebbe presentato ricorso contro l'ordine preliminare. Il 13 agosto, Black ha prorogato l'ordine restrittivo temporaneo fino alla fine di dicembre e ha programmato discussioni orali sul provvedimento ingiuntivo , che è permanente, per il 18 dicembre.

Nel frattempo, il 22 luglio 2013, David Michener e William Herbert Ives si sono sposati nel Delaware. Hanno avuto tre figli adottivi. Il 27 agosto William Ives morì improvvisamente a Cincinnati, Ohio. I suoi resti erano detenuti in un'impresa di pompe funebri di Cincinnati in attesa dell'emissione di un certificato di morte, richiesto prima della cremazione, il rito funebre desiderato dal defunto. Poiché il nome del coniuge superstite David Michener non poteva comparire sul certificato di morte secondo la legge dell'Ohio, egli cercò un rimedio legale, essendo stato aggiunto come attore nel caso il 3 settembre.

Con l'avanzamento del caso appena modificato, il 25 settembre Black ha accolto una mozione del 19 settembre da parte dei querelanti per licenziare il governatore e il procuratore generale dello stato come imputati e per aggiungere il direttore dei funerali Robert Grunn alla causa in modo da poter ottenere chiarimenti su i suoi obblighi legali ai sensi della legge dell'Ohio quando servono clienti con coniugi dello stesso sesso, come il suo cliente James Obergefell. Il direttore del dipartimento della sanità dell'Ohio Theodore Wymyslo è stato sostituito come imputato principale e il caso è stato ridisegnato Obergefell v. Wymyslo . Il 22 ottobre, l'attore John Arthur è morto. Gli imputati statali si sono mossi per archiviare il caso come discutibile. Il giudice Black, con ordinanza datata 1 novembre, ha negato la mozione di rigetto. Il 23 dicembre, il giudice Black ha stabilito che il rifiuto dell'Ohio di riconoscere i matrimoni dello stesso sesso da altre giurisdizioni era discriminatorio e ha ordinato all'Ohio di riconoscere i matrimoni dello stesso sesso da altre giurisdizioni sui certificati di morte. Ha scritto: "Quando uno stato pone fine al matrimonio di una coppia dello stesso sesso sposata in un'altra giurisdizione, si intromette nel regno delle relazioni private coniugali, familiari e intime specificamente protette dalla Corte Suprema".

Henry contro Wymyslo

Il secondo caso dell'Ohio ha coinvolto quattro coppie, un bambino e un'agenzia di adozione. Georgia Nicole Yorksmith e Pamela Yorksmith si sono sposate in California il 14 ottobre 2008. Hanno avuto un figlio nel 2010 e aspettavano un altro figlio. Nel 2011, Kelly Noe e Kelly McCraken si sono sposate in Massachusetts. Aspettavano un bambino. Joseph J. Vitale e Robert Talmas si sono sposati a New York il 20 settembre 2011. Nel 2013, hanno cercato i servizi dell'agenzia di adozione, Adoption STAR, adottando finalmente un figlio il 17 gennaio 2014, lo stesso giorno di Brittani Henry e Brittni Rogers sposato a New York. Anche loro stavano aspettando un figlio. Le tre coppie femminili vivevano in Ohio, ciascuna anticipando la nascita di un figlio più tardi nel 2014. Vitale e Talmas vivevano a New York con il loro figlio adottivo, Child Doe, nato in Ohio nel 2013 e anche querelante attraverso i suoi genitori. Il 10 febbraio 2014, le quattro coppie legalmente sposate hanno intentato una causa, Henry v. Wymyslo , anche presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale dell'Ohio (Western Division, Cincinnati), per costringere lo stato a elencare entrambi i genitori nella loro certificati di nascita di bambini. L'agenzia per le adozioni, Adoption STAR, citata in giudizio a causa dei servizi aggiunti e inadeguati, la legge dell'Ohio l'ha costretta a fornire ai genitori dello stesso sesso che adottano nello stato. Theodore Wymyslo, l'imputato principale, era allora direttore del Dipartimento della Salute dell'Ohio.

Con l'avanzare del caso, i querelanti hanno modificato la loro denuncia per chiedere alla corte di dichiarare incostituzionale il divieto dell'Ohio di riconoscere il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il giudice Black ha dato allo stato il tempo di preparare il suo appello contro la sua decisione annunciando il 4 aprile che avrebbe emesso un ordine il 14 aprile che richiedeva all'Ohio di riconoscere i matrimoni omosessuali da altre giurisdizioni. In seguito alle dimissioni dell'imputato principale, il direttore della sanità dell'Ohio, Ted Wymyslo, per motivi estranei al caso, Lance Himes è diventato direttore ad interim, e il caso è stato ridisegnato Henry v. Himes . Il 14 aprile Black ha stabilito che l'Ohio deve riconoscere i matrimoni omosessuali da altre giurisdizioni e, il 16 aprile, ha sospeso l'applicazione della sua sentenza, ad eccezione dei certificati di nascita richiesti dai querelanti.

Casi del Kentucky

Bourke contro Beshear

I querelanti Gregory Bourke (a sinistra ) e Michael DeLeon (a destra ) festeggiano fuori dall'edificio della Corte Suprema il 26 giugno 2015.

Due casi provenivano dal Kentucky, il primo che alla fine ha coinvolto quattro coppie dello stesso sesso ei loro sei figli. Gregory Bourke e Michael DeLeon si sono sposati in Ontario, Canada, il 29 marzo 2004. Hanno avuto due figli: il documento di identità del quattordicenne, una ragazza di quattordici anni, e il documento di identità del quindicenne, un ragazzo di quindici anni. Randell Johnson e Paul Campion si sono sposati in California il 3 luglio 2008. Hanno avuto quattro figli: Querelanti TJ-C. e TJ-C., gemelli di diciotto anni, quattordicenne DJ-C., quattordicenne, e Querelante MJ-C., una bambina di dieci anni. Jimmy Meade e Luther Barlowe si sono sposati in Iowa il 30 luglio 2009. Kimberly Franklin e Tamera Boyd si sono sposati nel Connecticut il 15 luglio 2010. Risiedevano tutti in Kentucky. Il 26 luglio 2013, Bourke e DeLeon, ei loro due figli attraverso di loro, hanno intentato una causa, Bourke v.Beshear , presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale del Kentucky (divisione di Louisville), contestando i divieti del Kentucky sullo stesso sesso matrimonio e riconoscimento di matrimoni omosessuali da altre giurisdizioni. Steve Beshear , l'imputato principale, era allora governatore del Kentucky.

Successivamente, il 16 agosto, la denuncia è stata modificata per coinvolgere nel caso Johnson e Campion, i loro quattro figli, e Meade e Barlowe, contestando nuovamente i divieti statali sui matrimoni omosessuali e il riconoscimento dei matrimoni omosessuali da parte di altri. giurisdizioni. Il 1 ° novembre, la denuncia è stata nuovamente modificata per coinvolgere Franklin e Boyd nel caso, contestando ora solo il divieto del Kentucky sul riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso da altre giurisdizioni. In origine, la coppia aveva intentato la propria causa, Franklin v.Beshear , presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale del Kentucky , ma per comodità fu ordinato un cambio di sede, con l'intento di consolidare formalmente il caso con Bourke . Il consolidamento non è mai avvenuto e quel caso separato è stato archiviato per non aver sollevato nuove richieste. Il 12 febbraio 2014, il giudice John G. Heyburn II ha emesso la decisione della corte: "Alla fine, la Corte conclude che la negazione del riconoscimento da parte del Kentucky per i matrimoni omosessuali validi viola la garanzia della Costituzione degli Stati Uniti di pari protezione ai sensi della legge, anche secondo lo standard di revisione più deferente. Di conseguenza, gli statuti del Kentucky e gli emendamenti costituzionali che impongono questa negazione sono incostituzionali ".

Love v. Beshear

Il secondo caso del Kentucky, Love v. Beshear , ha coinvolto due coppie di uomini. Maurice Blanchard e Dominique James hanno tenuto una cerimonia di matrimonio religioso il 3 giugno 2006. Gli impiegati della contea del Kentucky hanno ripetutamente rifiutato loro la licenza di matrimonio. Timothy Love e Lawrence Ysunza convivono come coppia da trent'anni quando, il 13 febbraio 2014, è stata rifiutata la licenza di matrimonio presso l' ufficio del Jefferson County Clerk. Il 14 febbraio, il giorno successivo, le coppie hanno presentato una mozione per unirsi a Bourke v. Beshear , contestando il divieto statale di matrimonio tra persone dello stesso sesso. La mozione è stata accolta il 27 febbraio e il caso è stato biforcato , l'azione istantanea è stata ridisegnata come Love v. Beshear , il 28 febbraio. Il 1 ° luglio 2014, il giudice Heyburn ha emesso la sua sentenza. Ha scoperto che "le persone omosessuali costituiscono una classe quasi sospetta " e ha ordinato che le leggi del Kentucky che vietano il matrimonio tra persone dello stesso sesso "violano la clausola di protezione uguale del quattordicesimo emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, e sono nulle e inapplicabili". Nel corso della valutazione degli argomenti dello Stato a favore dei divieti, ha affermato: "Questi argomenti non sono quelli di persone serie".

Caso Tennessee: Tanco v. Haslam

Un caso proveniva dal Tennessee e coinvolgeva quattro coppie dello stesso sesso. Joy "Johno" Espejo e Matthew Mansell si sono sposati in California il 5 agosto 2008. Il 25 settembre 2009 hanno adottato due figli adottivi. Dopo che il lavoro di Mansell è stato trasferito nello stato, si sono trasferiti a Franklin, nel Tennessee, nel maggio 2012. Kellie Miller e Vanessa DeVillez si sono sposati a New York il 24 luglio 2011, per poi trasferirsi nel Tennessee. Il sergente riservista dell'esercito di prima classe Ijpe DeKoe e Thomas Kostura si sono sposati a New York il 4 agosto 2011. Nel maggio 2012, dopo aver completato un turno di servizio in Afghanistan, il sergente DeKoe è stato ricollocato a Memphis, Tennessee, dove la coppia si è successivamente trasferita. Il 3 settembre 2013, il Dipartimento della Difesa ha iniziato a riconoscere il loro matrimonio, ma lo stato no. Valeria Tanco e Sophia Jesty si sono sposate a New York il 9 settembre 2011, poi si sono trasferite in Tennessee, dove erano professori universitari. Aspettavano il loro primo figlio nel 2014. Il 21 ottobre 2013, desiderando che i loro matrimoni fuori dallo stato fossero riconosciuti in Tennessee, le quattro coppie hanno intentato una causa, Tanco v. Haslam , presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti per il Medio Distretto del Tennessee (divisione di Nashville). William Edwards Haslam , l'imputato principale, era allora governatore del Tennessee.

Con l'avanzare del procedimento, il 19 novembre 2013, i ricorrenti hanno presentato un'ingiunzione preliminare che ingiungeva allo Stato di applicare il divieto di riconoscimento del matrimonio nei loro confronti. Il 10 marzo 2014, la coppia di querelanti Kellie Miller e Vanessa DeVillez si sono ritirate dal caso. Il 14 marzo, il giudice Aleta Arthur Trauger ha concesso un'ingiunzione preliminare che richiedeva allo Stato di riconoscere i matrimoni delle tre coppie ricorrenti. Ha scritto: "A questo punto, tutti i segni indicano che, agli occhi della Costituzione degli Stati Uniti, i matrimoni dei querelanti saranno posti su un piano di parità con quelli delle coppie eterosessuali e che le proscrizioni contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso diventeranno presto una nota a piè di pagina negli annali della storia americana ". Lo stato ha immediatamente presentato una mozione per sospendere questa sentenza, ma, il 20 marzo, il giudice Trauger ha negato la richiesta, ragionando che "l'ordine del tribunale non apre le porte alle coppie dello stesso sesso per sposarsi nel Tennessee ... [e] si applica solo alle tre coppie dello stesso sesso in questione in questo caso. "

Inversione del sesto circuito

Il giudice Jeffrey Sutton ha scritto l' opinione della
maggioranza del Sesto Circuito sostenendo i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso, causando la divisione del circuito che ha contribuito a innescare la revisione della Corte Suprema .

Le sei decisioni dei quattro tribunali distrettuali federali sono state appellate alla Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Sesto Circuito . Il direttore della salute dell'Ohio ha presentato ricorso contro Obergefell contro Wymyslo il 16 gennaio 2014. Il governatore del Tennessee ha presentato ricorso contro Tanco contro Haslam il 18 marzo. Il 21 marzo, il governatore del Michigan ha presentato ricorso contro DeBoer contro Snyder . Il governatore del Kentucky ha presentato ricorso contro Bourke contro Beshear e Love contro Beshear rispettivamente il 18 marzo e l'8 luglio. E il 9 maggio il direttore della sanità dell'Ohio ha presentato ricorso contro Henry contro Himes .

Successivamente, il 20 maggio, il Sesto Circuito ha consolidato Obergefell v. Himes con Henry v. Himes ai fini del briefing e della discussione orale. (Il 15 aprile, dopo che il governatore dell'Ohio, John Kasich, ha nominato direttore sanitario ad interim di Lance Himes il 21 febbraio, Obergefell è stato ridisegnato Obergefell v. Himes .) Su precedente mozione delle parti, il Sesto Circuito ha anche consolidato Bourke v. Beshear e Love v. Beshear il 16 luglio. Il 6 agosto, la giuria di tre giudici composta dai giudici Jeffrey Sutton , Deborah L. Cook e Martha Craig Daughtrey ha ascoltato le argomentazioni orali in tutti e quattro i casi. L'11 agosto, Richard Hodges , su nomina del governatore dell'Ohio John Kasich, succedette a Himes come direttore sanitario dell'Ohio, e Obergefell fu nuovamente intitolato, questa volta come l'iterazione finale di Obergefell v. Hodges .

Il 6 novembre 2014, in una decisione intitolata DeBoer contro Snyder , il Sesto Circuito ha stabilito 2-1 che il divieto dell'Ohio al matrimonio tra persone dello stesso sesso non viola la Costituzione degli Stati Uniti. La corte ha affermato di essere vincolata dall'azione della Corte Suprema degli Stati Uniti del 1972 in un caso simile, Baker v. Nelson , che ha respinto la richiesta di matrimonio di una coppia dello stesso sesso "per mancanza di una sostanziale questione federale". Scrivendo per la maggioranza, il giudice Sutton ha anche respinto le argomentazioni avanzate a favore delle coppie dello stesso sesso in questo caso: "Nessuna delle teorie dei querelanti, tuttavia, sostiene la costituzionalizzazione della definizione di matrimonio e per rimuovere la questione dal posto è stato sin dalla fondazione: nelle mani degli elettori statali ".

Dissentendo, il giudice Daughtrey ha scritto:

Poiché il risultato corretto è così ovvio, si è tentati di ipotizzare che la maggioranza abbia intenzionalmente preso la posizione contraria per creare la divisione del circuito riguardo alla legalità del matrimonio tra persone dello stesso sesso che potrebbe richiedere la concessione di certiorari da parte della Corte Suprema e la fine del l'incertezza dello status e il caos interstatale minacciato dall'attuale discrepanza nelle leggi statali.

Davanti alla Corte Suprema

Petizioni per atti di certiorari

I ricorrenti di ciascuno dei sei casi di tribunali distrettuali hanno presentato ricorso alla Corte Suprema degli Stati Uniti . Il 14 novembre 2014, le coppie dello stesso sesso, i vedovi, la querelante minore e il direttore del funerale in DeBoer v. Snyder , Obergefell v. Hodges e Tanco v. Haslam hanno presentato petizioni per atti di certiorari alla Corte. L'agenzia di adozione Adoption STAR non ha presentato petizione. Le coppie dello stesso sesso nella causa Bourke v. Beshear hanno presentato la loro petizione per un atto di certiorari alla Corte il 18 novembre. I firmatari di DeBoer hanno presentato alla Corte la questione se negare alle coppie dello stesso sesso il diritto di sposarsi violasse il Quattordicesimo Emendamento . I firmatari dell'Obergefell hanno chiesto alla Corte di valutare se il rifiuto dell'Ohio di riconoscere i matrimoni di altre giurisdizioni violasse le garanzie del quattordicesimo emendamento di giusto processo e pari protezione , e se il rifiuto dello stato di riconoscere la sentenza di adozione di un altro stato violasse la piena fede e credito della Costituzione degli Stati Uniti. Clausola . I firmatari di Tanco hanno chiesto alla Corte di considerare tre questioni: se negare alle coppie dello stesso sesso il diritto di sposarsi, compreso il riconoscimento di matrimoni fuori dallo stato, viola le clausole del Due Process o della Parità di Protezione del Quattordicesimo Emendamento; se il rifiuto di riconoscere i loro matrimoni fuori dallo stato viola il diritto delle coppie dello stesso sesso ai viaggi interstatali; e se Baker v. Nelson (1972), respingendo sommariamente le richieste di matrimonio di coppie dello stesso sesso, rimanesse un precedente vincolante. Infine, i firmatari di Bourke hanno posto alla Corte due domande: se uno stato viola le clausole del Due Process o della parità di protezione del quattordicesimo emendamento vietando alle coppie dello stesso sesso di sposarsi, e se lo fa rifiutando di riconoscere l'esteriorità. matrimoni omosessuali.

Meriti slip

Il 16 gennaio 2015, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha consolidato i quattro casi di matrimonio tra persone dello stesso sesso che sfidavano le leggi statali che proibivano il matrimonio tra persone dello stesso sesso: DeBoer v. Snyder (Michigan), Obergefell v. Hodges (Ohio), Bourke v. Beshear (Kentucky) ), e Tanco v. Haslam (Tennessee), e ha accettato di riesaminare il caso. Ha stabilito un programma di briefing da completare il 17 aprile. La Corte ha ordinato un briefing e una discussione orale sulle seguenti questioni:

  1. Il quattordicesimo emendamento richiede che uno stato autorizzi un matrimonio tra due persone dello stesso sesso?
  2. Il quattordicesimo emendamento richiede che uno stato riconosca un matrimonio tra due persone dello stesso sesso quando il loro matrimonio è stato legittimamente concesso in licenza ed è stato eseguito fuori dallo stato?

La Corte ha anche detto alle parti di ciascuna delle quattro cause di affrontare solo le questioni sollevate nel loro caso particolare. Pertanto, Obergefell solleva solo la seconda questione, il riconoscimento dei matrimoni tra persone dello stesso sesso da altre giurisdizioni.

Il caso ha presentato 148 memorie di amici curiae , più di qualsiasi altro caso della Corte Suprema degli Stati Uniti, tra cui una storica amicus brief, scritta dalla partner di Morgan Lewis Susan Baker Manning, per conto di 379 entità aziendali, che ha dichiarato un caso aziendale per legalizzare lo stesso sesso matrimonio in tutto il paese.

Argomento orale

Le argomentazioni orali nel caso sono state ascoltate il 28 aprile 2015. I querelanti erano rappresentati dall'avvocato per i diritti civili Mary Bonauto e dall'avvocato Douglas Hallward-Driemeier di Washington, DC. Anche il procuratore generale statunitense Donald B. Verrilli Jr. , in rappresentanza degli Stati Uniti, ha sostenuto le coppie dello stesso sesso. Gli stati erano rappresentati dall'ex procuratore generale del Michigan John J. Bursch e da Joseph R. Whalen, un procuratore generale associato del Tennessee. Dei nove giudici, tutti tranne Clarence Thomas hanno commentato e posto domande, fornendo indizi sulle loro posizioni sulla Costituzione e sul futuro del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Mentre le domande ei commenti dei giudici durante le discussioni orali sono un indicatore imperfetto delle loro decisioni finali, i giudici sono apparsi nettamente divisi nei loro approcci a questo problema, dividendosi come spesso fanno lungo linee ideologiche, con il giudice Anthony Kennedy che è stato fondamentale. Si pensava che anche il giudice capo John Roberts potesse essere fondamentale. Nonostante le sue opinioni passate e il suo dissenso a Windsor , Roberts ha fatto commenti durante una discussione orale suggerendo che i divieti in questione potrebbero costituire una discriminazione sessuale. A suo parere, tuttavia, ha sostenuto che i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso erano costituzionali.

Parere della Corte

La mattina del 26 giugno 2015 davanti alla Corte Suprema , la folla celebra la decisione della Corte.

Il 26 giugno 2015, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito con una decisione 5–4 che il quattordicesimo emendamento richiede a tutti gli stati di concedere matrimoni omosessuali e riconoscere i matrimoni omosessuali concessi in altri stati. La Corte ha annullato la sua precedente decisione in Baker v. Nelson , che il Sesto Circuito aveva invocato come precedente.

La decisione Obergefell v. Hodges è arrivata in occasione del secondo anniversario della sentenza Stati Uniti contro Windsor che ha annullato la sezione 3 del Defense of Marriage Act (DOMA), che negava il riconoscimento federale ai matrimoni omosessuali come incostituzionali. È arrivato anche nel dodicesimo anniversario di Lawrence v. Texas , che ha abrogato le leggi sulla sodomia in 13 stati. La decisione Obergefell è stata emessa il penultimo giorno di decisione del mandato della Corte; e, fino alle 9:59 del mattino della decisione, le coppie dello stesso sesso non potevano sposarsi in molti stati.

Le opinioni dei giudici di Obergefell sono coerenti con le loro opinioni di Windsor, che ha rifiutato il riconoscimento da parte della DOMA dei soli matrimoni di sesso opposto per determinati scopi ai sensi della legge federale. In entrambi i casi, il giudice Kennedy ha scritto le opinioni della maggioranza ed è stato considerato il "voto oscillante".

Il presidente della Corte Suprema Roberts e i giudici Scalia, Thomas e Alito hanno scritto ciascuno un'opinione dissenziente separata . Il presidente della Corte suprema ha letto parte della sua opinione dissenziente dal banco, la prima volta che lo ha fatto da quando si è unito alla Corte nel 2005.

Opinione della maggioranza

Il giudice Anthony Kennedy è l' autore dell'opinione della Corte che dichiara che le coppie dello stesso sesso hanno il diritto di sposarsi.

Il giudice Anthony Kennedy è l' autore dell'opinione della maggioranza ed è stato raggiunto dai giudici Ruth Bader Ginsburg , Stephen Breyer , Sonia Sotomayor ed Elena Kagan . La maggioranza ha dichiarato che i divieti statali ai matrimoni omosessuali sono una violazione del Quattordicesimo Emendamento del Dovuto Processo e delle Clausole di Parità di Protezione .

"La Costituzione promette libertà a tutti coloro che sono alla sua portata", ha dichiarato la Corte, "una libertà che include alcuni diritti specifici che consentono alle persone, all'interno di un ambito legale, di definire ed esprimere la propria identità". Citando Griswold v. Connecticut , la Corte ha affermato che i diritti fondamentali contenuti nella clausola del processo dovuto del quattordicesimo emendamento "si estendono a determinate scelte personali centrali per la dignità e l'autonomia individuali, comprese le scelte intime che definiscono l'identità e le convinzioni personali", ma "l'identificazione e la tutela "di questi diritti fondamentali" non si è ridotta a nessuna formula ". Come la Corte Suprema ha riscontrato in casi come Loving v. Virginia , Zablocki v. Redhail e Turner v. Safley , questa estensione include un diritto fondamentale al matrimonio.

La Corte ha respinto la definizione della questione da parte degli Stati convenuti come se esistesse un "diritto al matrimonio tra persone dello stesso sesso", insistendo sui suoi precedenti "ha indagato sul diritto al matrimonio nel suo senso globale, chiedendo se vi fosse una giustificazione sufficiente per escludere classe da destra. " In effetti, la maggioranza ha affermato: "Se i diritti fossero definiti da chi li ha esercitati in passato, le pratiche ricevute potrebbero servire come giustificazione continua e i nuovi gruppi non potrebbero invocare i diritti una volta negati". Citando le sue precedenti decisioni in Loving v. Virginia e Lawrence v. Texas , la Corte ha inquadrato la questione di conseguenza in Obergefell .

La Corte ha elencato quattro ragioni distinte per cui il diritto fondamentale al matrimonio si applica alle coppie dello stesso sesso, citando gli Stati Uniti contro Windsor a sostegno durante la sua discussione. In primo luogo, "il diritto alla scelta personale riguardo al matrimonio è insito nel concetto di autonomia individuale". In secondo luogo, "il diritto di sposarsi è fondamentale perché sostiene un'unione di due persone diversa dalle altre nella sua importanza per gli individui impegnati", un principio che si applica ugualmente alle coppie dello stesso sesso. In terzo luogo, il diritto fondamentale al matrimonio "salvaguarda i bambini e le famiglie e quindi trae significato dai relativi diritti di educazione, procreazione e istruzione"; poiché le coppie dello stesso sesso hanno figli e famiglie, meritano questa tutela, sebbene il diritto di sposarsi negli Stati Uniti non sia mai stato condizionato alla procreazione. Quarto, e ultimo, "il matrimonio è una chiave di volta del nostro ordine sociale", e "[t] qui non c'è differenza tra coppie dello stesso sesso e di sesso opposto rispetto a questo principio"; di conseguenza, impedire alle coppie dello stesso sesso di sposarsi le mette in contrasto con la società, nega loro innumerevoli vantaggi del matrimonio e introduce instabilità nelle loro relazioni senza motivo giustificabile.

La Corte ha preso atto della relazione tra la libertà della clausola di due process e l'uguaglianza della clausola di tutela della parità e ha stabilito che i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso violavano quest'ultima. Concludendo che la libertà e l'uguaglianza delle coppie dello stesso sesso erano significativamente gravate, la Corte ha annullato i divieti di matrimonio dello stesso sesso per aver violato entrambe le clausole, ritenendo che le coppie dello stesso sesso possano esercitare il diritto fondamentale di sposarsi in tutti i cinquanta stati "sullo stesso termini e condizioni come coppie di sesso opposto ".

A causa del "danno sostanziale e continuo" e dell '"instabilità e incertezza" causate dalle leggi statali sul matrimonio che differiscono per quanto riguarda le coppie dello stesso sesso, e perché gli Stati rispondenti hanno ammesso che una sentenza che richiede loro di sposare coppie dello stesso sesso minerebbe la loro il rifiuto di tenere matrimoni omosessuali validi celebrati in altri stati, la Corte ha anche ritenuto che gli stati debbano riconoscere i matrimoni omosessuali legalmente celebrati in altri stati.

Affrontando l'argomento degli Stati convenuti, la Corte ha sottolineato che, sebbene il processo democratico possa essere un mezzo appropriato per decidere questioni come il matrimonio tra persone dello stesso sesso, nessun individuo deve fare affidamento esclusivamente sul processo democratico per esercitare un diritto fondamentale. "Un individuo può invocare un diritto alla protezione costituzionale quando è danneggiato, anche se il pubblico più ampio non è d'accordo e anche se il legislatore rifiuta di agire", perché "i diritti fondamentali non possono essere sottoposti a voto; dipendono dal risultato di nessuna elezione. " Inoltre, pronunciarsi contro le coppie dello stesso sesso in questo caso, lasciare che il processo democratico si svolga come "un approccio cauto al riconoscimento e alla protezione dei diritti fondamentali" danneggerebbe le coppie dello stesso sesso nel frattempo.

Inoltre, la Corte ha respinto l'idea che consentire alle coppie dello stesso sesso di sposarsi danneggi l'istituzione del matrimonio, portando a un minor numero di matrimoni di sesso opposto attraverso l'interruzione del legame tra procreazione e matrimonio, definendo il concetto "controintuitivo" e "non realistico". La Corte ha invece affermato che le coppie dello stesso sesso sposate "non porterebbero alcun rischio di danno a se stesse oa terzi". La maggioranza ha anche sottolineato che il Primo Emendamento protegge coloro che non sono d'accordo con il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

In chiusura, il giudice Kennedy ha scritto per la Corte:

Nessuna unione è più profonda del matrimonio, poiché incarna i più alti ideali di amore, fedeltà, devozione, sacrificio e famiglia. Formando un'unione coniugale, due persone diventano qualcosa di più grande di una volta. Come dimostrano alcuni dei firmatari in questi casi, il matrimonio incarna un amore che può durare anche oltre la morte. Sarebbe fraintendere questi uomini e queste donne se dicessero che mancano di rispetto all'idea del matrimonio. La loro supplica è che lo rispettino, lo rispettino così profondamente che cercano di trovare il suo adempimento da soli. La loro speranza è di non essere condannati a vivere in solitudine, esclusi da una delle istituzioni più antiche della civiltà. Chiedono pari dignità agli occhi della legge. La Costituzione concede loro questo diritto.

Opinioni dissenzienti

Chief Justice Roberts

Nel suo dissenso, il giudice capo John Roberts ha sostenuto che i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso non violano la Costituzione.

Il presidente della Corte Suprema John Roberts ha scritto un'opinione dissenziente , a cui si sono uniti i giudici Scalia e Thomas. Roberts ha accettato un giusto processo sostanziale , in base al quale i diritti fondamentali sono protetti attraverso la Due Process Clause , ma ha avvertito che è stato utilizzato in modo improprio nel tempo per espandere i diritti fondamentali percepiti, in particolare in Dred Scott v. Sandford e Lochner v. New York . Roberts ha affermato che nessuna decisione precedente aveva cambiato la componente centrale del matrimonio, ovvero tra un uomo e una donna; di conseguenza, i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso non hanno violato la Due Process Clause. Roberts ha anche respinto l'idea che i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso violassero il diritto alla privacy , perché non comportavano intrusioni da parte del governo o successive punizioni. Affrontando la clausola sulla parità di protezione , Roberts ha affermato che i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso non violavano la clausola perché erano razionalmente legati a un interesse governativo: preservare la definizione tradizionale di matrimonio.

Più in generale, Roberts ha affermato che il matrimonio, che ha proposto aveva sempre avuto una "definizione universale" come "l'unione di un uomo e una donna", è nato per garantire il successo dell'istruzione dei figli. Roberts ha criticato l'opinione della maggioranza per aver fatto affidamento su convinzioni morali piuttosto che su una base costituzionale e per espandere i diritti fondamentali senza cautela o rispetto per la storia. Ha anche suggerito che l'opinione della maggioranza potrebbe essere utilizzata per espandere il matrimonio per includere la poligamia legalizzata. Roberts ha rimproverato la maggioranza per aver ignorato il processo democratico e per aver utilizzato la magistratura in un modo che non era originariamente previsto. Secondo Roberts, i sostenitori del matrimonio tra persone dello stesso sesso non possono ottenere la "vera accettazione" da parte loro perché il dibattito è ormai chiuso. Roberts ha anche suggerito che l'opinione della maggioranza porterà alla fine a conseguenze per la libertà religiosa, e ha scoperto che il linguaggio della Corte attacca ingiustamente gli oppositori del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Justice Scalia

Il giudice Antonin Scalia ha scritto un'opinione dissenziente, a cui si è unito il giudice Thomas. Scalia ha affermato che la decisione della Corte priva di fatto il popolo della "libertà di autogovernarsi", rilevando che era in corso un rigoroso dibattito sul matrimonio tra persone dello stesso sesso e che, decidendo la questione a livello nazionale, il processo democratico era stato indebitamente interrotto. Affrontando la presunta violazione del quattordicesimo emendamento , Scalia ha affermato che, poiché un divieto di matrimonio tra persone dello stesso sesso non sarebbe stato considerato incostituzionale al momento dell'adozione del quattordicesimo emendamento, tali divieti non sono oggi incostituzionali. Ha affermato che non vi era "alcuna base" per la decisione della Corte di abolire la legislazione che il Quattordicesimo Emendamento non vieta espressamente, e ha attaccato direttamente l'opinione della maggioranza per "mancanza anche di una sottile patina di legge". Infine, Scalia ha incolpato la scrittura del parere per "aver diminuito [ing] la reputazione di questa Corte per un pensiero chiaro e un'analisi sobria" e per "discendere [ing] dal ragionamento giuridico disciplinato di John Marshall e Joseph Story agli aforismi mistici del biscotto della fortuna."

Justice Thomas

Il giudice Clarence Thomas ha scritto un dissenso respingendo un giusto processo sostanziale .

Il giudice Clarence Thomas ha scritto un'opinione dissenziente, a cui si è unito il giudice Scalia. Thomas ha respinto il principio del giusto processo sostanziale, che ha affermato "invita i giudici a fare esattamente ciò che la maggioranza ha fatto qui: roa [m] in generale nel campo costituzionale guidato solo dalle loro opinioni personali sui diritti fondamentali protetti da quel documento "; così facendo, la magistratura si allontana dal testo della Costituzione, sovverte il processo democratico, "esalta i giudici a spese del popolo da cui traggono la loro autorità". Thomas ha sostenuto che l'unica libertà che rientra nella protezione della clausola del Due Process è la libertà dal "contenimento fisico". Inoltre, Thomas ha insistito sul fatto che "la libertà è stata a lungo intesa come libertà individuale dall'azione governativa, non come diritto a un particolare diritto governativo" come una licenza di matrimonio. Secondo Thomas, la partecipazione della maggioranza mina anche il processo politico e minaccia la libertà religiosa. Infine, Thomas ha contestato l'opinione della maggioranza secondo cui il matrimonio promuove la dignità delle coppie dello stesso sesso. A suo avviso, il governo non è in grado di conferire dignità; piuttosto, la dignità è un diritto naturale che è innato in ogni persona, un diritto che non può essere tolto nemmeno attraverso la schiavitù e i campi di internamento.

Justice Alito

Il giudice Samuel Alito ha scritto un'opinione dissenziente, a cui si sono uniti i giudici Scalia e Thomas. Invocando Washington v. Glucksberg , in cui la Corte ha affermato che la Due Process Clause protegge solo i diritti e le libertà che sono "profondamente radicati nella storia e nella tradizione di questa nazione", Alito ha affermato che qualsiasi "diritto" al matrimonio tra persone dello stesso sesso non soddisferebbe questa definizione; rimproverò i giudici della maggioranza per essere andati contro i precedenti giudiziari e la tradizione di lunga data. Alito ha difeso la logica degli stati, accettando la premessa che i divieti di matrimonio tra persone dello stesso sesso servono a promuovere la procreazione e l'ambiente ottimale per l'educazione dei figli. Alito ha espresso la preoccupazione che l'opinione della maggioranza venga usata per attaccare le convinzioni di coloro che non sono d'accordo con il matrimonio tra persone dello stesso sesso, che "rischieranno di essere etichettati come bigotti e trattati come tali da governi, datori di lavoro e scuole", portando a "amarezze e scuole". ferite durevoli ". Esprimendo preoccupazione per gli abusi giudiziari, Alito ha concluso: "La maggior parte degli americani - comprensibilmente - applaudirà o si lamenterà della decisione odierna a causa delle loro opinioni sulla questione del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ma tutti gli americani, qualunque sia la pretesa di potere della maggioranza fa presagire ".

Effetti

Reazioni

Supporto

La Casa Bianca si è illuminata con i colori dell'arcobaleno (che compaiono sulla bandiera del gay pride) la sera della sentenza.

James Obergefell, l'attore nominato a Obergefell che ha cercato di mettere il suo nome sul certificato di morte di suo marito nell'Ohio come coniuge superstite, ha detto: "La sentenza odierna della Corte Suprema afferma ciò che milioni in tutto il paese sanno già essere vero nei nostri cuori: che il nostro l'amore è uguale." Ha espresso la sua speranza che il termine matrimonio gay presto sarà un ricordo del passato e d'ora in poi sarà conosciuto solo come matrimonio. Il presidente Barack Obama ha elogiato la decisione e l'ha definita una "vittoria per l'America".

I querelanti Jimmy Meade (a sinistra) e Luke Barlowe (a destra) festeggiano al Lexington Pride Festival, Lexington, Kentucky, il giorno dopo la sentenza Obergefell .

Centinaia di aziende hanno reagito positivamente alla decisione della Corte Suprema modificando temporaneamente i loro loghi aziendali sui social media per includere arcobaleni o altri messaggi di sostegno alla legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso. I sostenitori giubilanti sono andati sui social media, manifestazioni pubbliche e parate del Pride per celebrare la sentenza. I commentatori dei media hanno evidenziato il passaggio sopra citato della decisione di Kennedy come una dichiarazione chiave che contro molti degli argomenti avanzati dagli oppositori del matrimonio omosessuale e rispecchiando un linguaggio simile nella decisione del 1967 in Loving v. Virginia , che aboliva i divieti sui matrimoni interrazziali , e la decisione del 1965 in Griswold v. Connecticut , che affermava che le coppie sposate hanno il diritto alla privacy. Il paragrafo è stato ripetuto frequentemente sui social media dopo la segnalazione della sentenza.

Nel 2015, a causa della sentenza, giudice Anthony Kennedy e gli altri giudici della Corte Suprema sono stati scelti come L'avvocato ' s People of the Year.

Opposizione

Gli oppositori alla decisione protestano davanti ai passi della Corte Suprema , 26 giugno 2015.

Al contrario, il procuratore generale del Texas Ken Paxton ha definito la decisione della Corte una "sentenza illegale" e ha promesso la difesa legale gratuita dei lavoratori statali che rifiutano di sposare coppie per motivi religiosi. In un tweet, l'ex governatore dell'Arkansas e poi candidato repubblicano per le elezioni presidenziali del 2016 Mike Huckabee ha scritto: "Questa decisione imperfetta e fallita è un atto di tirannia giudiziaria incostituzionale fuori controllo". Austin R. Nimocks, consigliere senior di Alliance Defending Freedom , un gruppo che si oppone al matrimonio tra persone dello stesso sesso, ha accusato la maggioranza della Corte di minare la libertà di parola, affermando che "cinque avvocati hanno portato via la voce di oltre 300 milioni di americani per continuare a discutere l'istituzione sociale più importante nella storia del mondo ... Nessuno ha il diritto di dire che una mamma o una donna o un papà o un uomo è irrilevante ". Alcuni, come il National Catholic Register e Christianity Today , hanno espresso preoccupazione per il possibile conflitto tra il governo e la libertà religiosa , facendo eco alle argomentazioni dei giudici dissenzienti.

Il 4 maggio 2017, il governatore repubblicano del Tennessee Bill Haslam ha firmato l' HB 1111 / SB 1085 in legge. Il disegno di legge è stato visto dalla campagna per i diritti umani come un tentativo di sfidare Obergefell v. Hodges .

Conformità

Sebbene la Corte Suprema degli Stati Uniti abbia legalizzato il matrimonio tra persone dello stesso sesso in tutto il paese nel giugno 2015, ci sono state numerose contee che si sono rifiutate di rilasciare licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso altrimenti ammissibili negli stati di Alabama , Texas e Kentucky . Inoltre, lo stato generale del matrimonio tra persone dello stesso sesso nel territorio delle Samoa americane rimane incerto.

Alabama

Mappa dell'Alabama divisa per contea con evidenziate le contee di Autauga, Clarke, Cleburne, Covington, Elmore, Ginevra, Pike e Washington.
Le contee dell'Alabama che rilasciano licenze di matrimonio a tutte le coppie (blu) e le contee che non rilasciano licenze a nessuno (viola) prima del 29 agosto 2019.

Dopo la sentenza di Obergefell , entro il 4 settembre 2015, i funzionari di undici contee dell'Alabama hanno smesso di rilasciare tutte le licenze di matrimonio: Autauga , Bibb , Chambers , Choctaw , Clarke , Cleburne , Covington , Elmore , Ginevra , Pike e Washington .

Il 6 gennaio 2016, il capo della giustizia dell'Alabama, Roy Moore , ha emesso una sentenza che vietava ai funzionari statali di rilasciare licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso; ha affrontato le accuse di etica per questo decreto nel maggio di quell'anno ed è stato successivamente sospeso per il resto del suo mandato a partire da quel settembre. A seguito della sentenza di Moore, le contee precedentemente elencate hanno continuato a rifiutare di rilasciare licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso, mentre le contee di Elmore e Marengo si sono unite nel loro rifiuto.

La contea di Chambers ha iniziato a rilasciare nuovamente le licenze di matrimonio nel giugno 2016, quindi dal 26 giugno 2016 dodici contee si sono rifiutate di rilasciare qualsiasi licenza di matrimonio: Autauga, Bibb, Choctaw, Clarke, Cleburne, Coosa , Covington, Elmore, Ginevra, Marengo, Pike e Washington. Nell'ottobre 2016, le contee di Bibb, Coosa e Marengo avevano ricominciato a rilasciare le licenze, e nel giugno 2017 anche la contea di Choctaw. Fino a giugno 2019, otto contee si rifiutavano ancora di rilasciare licenze di matrimonio a qualsiasi coppia: Autauga, Clarke, Cleburne, Covington, Elmore, Ginevra, Pike e Washington.

A quel tempo, il legislatore dell'Alabama ha approvato un disegno di legge che avrebbe cambiato la legge statale per sostituire le licenze di matrimonio, che erano domande presentate a un tribunale di successione , con certificati di matrimonio, che vengono forniti alle coppie che presentano i moduli notarili richiesti . Il disegno di legge è stato firmato in legge nel maggio 2019 dal governatore dell'Alabama Kay Ivey ed è entrato in vigore il 29 agosto 2019; tutte le otto contee di controllo rimanenti dovevano iniziare a rilasciare certificati di matrimonio e ogni contea dell'Alabama sta attualmente emettendo certificati di matrimonio a tutte le coppie, comprese le coppie dello stesso sesso altrimenti ammissibili.

Mappa del Texas con la contea di Irion evidenziata.
Le contee del Texas non hanno confermato di rilasciare licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso ( rosa) .

Texas

Dopo la sentenza di Obergefell , cinque contee del Texas inizialmente si rifiutarono di rilasciare licenze di matrimonio tra persone dello stesso sesso: Hood , Irion , Loving , Mills , Swisher e Throckmorton . Le contee di Swisher e Throckmorton hanno iniziato a rilasciare licenze di matrimonio nell'agosto 2015, e le contee di Loving e Mills hanno seguito l'esempio entro settembre 2015. Dopo il 4 settembre 2015, la contea di Irion è stata l'unica contea che ha rifiutato di rilasciare licenze di matrimonio, con il cancelliere della contea che citava motivi personali credenze religiose. Tuttavia, a seguito delle elezioni del novembre 2020 , c'è un nuovo titolare della carica per la posizione di Irion County Clerk, anche se rimane sconosciuto se il nuovo impiegato rilascerà una licenza di matrimonio a una coppia dello stesso sesso.

Kentucky

Non è stato confermato che tre contee del Kentucky abbiano rilasciato o rifiutato di rilasciare licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso: Whitley , Casey e Rowan . Kim Davis , impiegato della Rowan County, ha citato esenzioni religiose basate sul Primo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti e alla Sezione Cinque della Costituzione del Kentucky nel suo mancato rilascio di licenze di matrimonio tra persone dello stesso sesso. Nel tentativo di mitigare il problema, il governatore del Kentucky Matt Bevin ha firmato l'SB-216 in legge il 13 aprile 2016, che ha sostituito i moduli di licenza di matrimonio precedentemente separati per coppie dello stesso sesso e dello stesso sesso con un modulo che ha un'opzione per il genere linguaggio neutro. Il 22 giugno 2016, il direttore della Kentucky Fairness Campaign , Chris Hartmann, ha dichiarato che "non ci sono contee in cui le licenze di matrimonio vengono negate" in Kentucky.

Territori degli Stati Uniti

Guam aveva rilasciato licenze di matrimonio a coppie dello stesso sesso prima di Obergefell; il territorio era già pienamente conforme alla sentenza.

Il governatore di Porto Rico ha annunciato il 26 giugno 2015 che il territorio si sarebbe conformato alla sentenza di Obergefell e che il matrimonio tra persone dello stesso sesso sarebbe iniziato a Porto Rico entro quindici giorni. Sebbene le coppie dello stesso sesso abbiano iniziato a sposarsi nel territorio il 17 luglio, la battaglia in tribunale sarebbe continuata fino all'11 aprile 2016.

Il 29 giugno e il 30 giugno 2015, i governatori delle Isole Marianne Settentrionali e delle Isole Vergini americane , rispettivamente, hanno annunciato che i loro territori si sarebbero conformati a Obergefell .

Tuttavia, non è chiaro come e se Obergefell si applicherebbe alle Samoa americane , perché i residenti nati nel territorio sono cittadini statunitensi, piuttosto che cittadini statunitensi come negli altri quattro territori statunitensi popolati. Il 9 luglio 2015, l'allora procuratore generale per le Samoa americane, Talauega Eleasalo Ale , ha dichiarato che il suo ufficio stava "ancora esaminando la decisione per determinare la sua applicabilità [di Obergefell ] alle Samoa americane". Inoltre, il giudice del tribunale distrettuale per le Samoa americane, Fiti Alexander Sunia, ha dichiarato nella sua udienza di conferma del Senato del gennaio 2016 che "non celebrerà matrimoni per coppie dello stesso sesso a meno che le leggi locali non vengano modificate". La legalità di queste dichiarazioni di ex e attuali funzionari del governo territoriale deve ancora essere affrontata a causa della mancanza di contenzioso, e quindi lo status giuridico del matrimonio tra persone dello stesso sesso nelle Samoa americane rimane incerto.

Casi successivi

Pavan contro Smith

In Pavan v.Smith , la Corte Suprema ha riaffermato Obergefell e ha stabilito che gli Stati non possono trattare le coppie dello stesso sesso sposate in modo diverso dalle coppie sposate dello stesso sesso nel rilascio dei certificati di nascita . A Obergefell , i certificati di nascita erano elencati tra i "diritti, benefici e responsabilità del governo" che tipicamente accompagnano il matrimonio. Citando Obergefell , la Corte ha ribadito che "la Costituzione autorizza le coppie dello stesso sesso al matrimonio civile" agli stessi termini e condizioni delle coppie di sesso opposto ".

Guarda anche

Riferimenti

Ulteriore lettura

  • Cathcart, Kevin M. e Leslie J. Gabel-Brett, a cura di. L'amore ci unisce: vincere la libertà di sposarsi in America . New York: New Press, 2016. ISBN   978-1-59558-550-9 .
  • Cenziper, Debbie e Jim Obergefell. L'amore vince: gli amanti e gli avvocati che hanno combattuto il caso storico per l'uguaglianza del matrimonio . New York: William Morrow, 2016. ISBN   978-0-06-245608-3 .
  • Frank, Nathaniel. Risveglio: come i gay e le lesbiche hanno portato l'uguaglianza nel matrimonio in America . Cambridge, MA: Belknap Press della Harvard University Press, 2017. ISBN   978-0674737228 .
  • Leslie, Christopher R. "Dissenting from History: The False Narratives of the Obergefell Dissents". Indiana Law Journal 92, n. 3 (2017): 1007–57.
  • Tribe, Laurence H. "Equal Dignity: Speaking Its Name". Harvard Law Review Forum 129, n. 1 (2015): 16–32.
  • Yoshino, Kenji. "Una nuova nascita della libertà?: Obergefell v. Hodges ." Harvard Law Review 129, n. 1 (2015): 147–79.

link esterno

  • Immagini del querelante: