Pagina principale - Main Page

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Dall'elenco in primo piano di oggi

La discografia di Lecrae , un artista hip hop cristiano americano , è composta da dieci album in studio, uno dei quali era di collaborazione ; tre mixtape ; un gioco prolungato ; ottantasei singoli, di cui quarantacinque come interprete in primo piano; cinquantadue video musicali, di cui ventitré come interprete in primo piano; e ottanta ospiti e altre apparizioni. I suoi album in studio consistono in Real Talk (2004), After the Music Stops (2006), Rebel (2008), Rehab (2010), Rehab: The Overdose (2011), Gravity (2012), Anomaly (2014), All Things Work Together (2017), Let the Trap Say Amen (2018) - un album in collaborazione con Zaytoven e Restoration (2020). I suoi mixtape consistono in Church Clothes , Church Clothes 2 e Church Clothes 3 . Gravity ha debuttato al numero tre della Billboard  200 e Anomaly ha debuttato al numero uno. A febbraio 2020, ha venduto oltre tre milioni di album. Anomaly è certificato oro dalla Recording Industry Association of America , così come i suoi singoli "All I Need Is You" e " Blessings " (con Ty Dolla Sign ). Il singolo " I'll Find You " (con la partecipazione di Tori Kelly ) è certificato disco di platino. ( Elenco completo ... )

La foto in primo piano di oggi

Dallol

Dallol è un vulcano a cono di scorie nella depressione della Dancalia , a nord-est della catena dell'Erta Ale in Etiopia. L'area si trova fino a 120 m (390 piedi) sotto il livello del mare ed è stata ripetutamente allagata in passato quando le acque del Mar Rosso l'hanno inondata. La depressione di Dancalia è uno dei luoghi più caldi della Terra e l'evaporazione dell'acqua di mare dopo questi episodi di inondazione ha prodotto spessi depositi di sale , come si vede in questo paesaggio. I depositi di Dallol comprendono quantità significative di sali di carbonato, solfato e cloruro di sodio, potassio, calcio e magnesio. Le sorgenti termali scaricano la salamoia per formare gli stagni bluastri e piccoli geyser temporanei producono coni di sale.

Credito fotografico: Alexander Savin